Il mercato assicurativo relativo alle coperture obbligatorie Rca è sempre più popolato da compagnie assicurative, di solito estere, che non hanno valenza in Italia vuoi perché non abilitate all'esercizio del ramo Rca in Italia vuoi perché i contrassegni rilasciati risultano essere falsi e contraffatti. La necessità di risparmiare potrebbe indurre il consumatore inconsapevole a stipulare contratti assicurativi non validi e che espongono l'automobilista a gravi rischi sia di carattere penale ed amministrativo sia di carattere civile. In primis le norme del codice della strada prevedono il sequestro del veicolo e una multa salata laddove si circoli con un contrassegno falso o che non prevede copertura e addirittura per le falsificazioni la sospensione della patente per un anno.

Inoltre, in caso di sinistro, la mancata copertura assicurativa espone il danneggiante al pagamento di tutti i danni provocati, che potrebbero essere anche molto esosi in rapporto all'entità del sinistro e dei danni. D'altro canto l'automobilista che riportasse danni da sinistro stradale causati da un veicolo non assicurato viene garantito dal Fondo di Garanzia Vittime della Strada che interviene in tali casi. In questi casi sarebbe buona cura annotare il numero di targa del veicolo danneggiante e allertare sempre le forze dell'ordine per rilevare il sinistro e la mancata copertura assicurativa, per poter poi, inoltrare la richiesta di risarcimento al Fondo allegando la documentazione probante.

Come essere sicuri che la polizza che si sta stipulando sia valida. Per prima cosa rivolgersi a compagnie regolarmente iscritte all'Isvap e abilitate all'esercizio del ramo Rca, consultando l'apposito albo disponibile sul sito dell'istituto e diffidare di premi troppo bassi praticati da compagnie estere o dal nome strano o a volte simile a quello delle compagnie italiane. Nel caso di polizza on-line la sicurezza ci viene dal sito stesso che riporta tutte le autorizzazioni necessarie e dalla pubblicità che gli stessi fanno su tutti gli organi di stampa. Per il resto diffidare dalle lusinghe di presunti agenti o amici che promettono tanto facendo spendere poco, l'assicurazione obbligatoria Rca garantisce fino a 6 milioni di € di danno, è una cosa seria che tiene indenne l'automobilista responsabile del sinistro dai risarcimenti fino al massimale di cui sopra, circolare senza assicurazione, al di là delle sanzioni, è un rischio elevatissimo per il patrimonio personale.