Il Consiglio dei ministri esaminerà a breve la definizione di uno schema di contratto base per l'assicurazione Rc Auto. L'agenzia di stampa Asca ha anticipato quanto contenuto nel dl a tal proposito, dove si legge che ''al fine di favorire una scelta contrattuale maggiormente consapevole da parte del consumatore, entro 60 giorni dalla data di entrata in vigore del presente decreto, con decreto del Ministro dello sviluppo economico' verrà definito il contratto base di assicurazione obbligatoria della responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti, contenente le clausole necessarie ai fini dell'adempimento dell'obbligo di legge ed articolato secondo classi di merito e tipologie di assicurato''.

Nel documento, inoltre, si dice che: ''ciascuna compagnia assicurativa determina liberamente il prezzo del contratto base e delle ulteriori clausole di cui al comma 1 e formula, obbligatoriamente, la relativa offerta al consumatore anche tramite il proprio sito internet, eventualmente mediante link ad altre società del medesimo gruppo, ferma restando la libertà di offrire separatamente qualunque diverso servizio assicurativo''.

Gli automobilisti di tutta Italia aspettano con impazienza di vedere se, effettivamente, questo provvedimento riesca a rendere le polizze auto un po' meno costose, dato che ad oggi gli oneri legati alla Rca sono diventati a dir poco insostenibili per decine di migliaia di cittadini.