Anche a fine luglio l'Isvap è tornata a mettere in guardia sul fenomeno della truffa sulle assicurazioni auto. I furbetti del tagliando Rc evidentemente non vanno in vacanza e si stanno specializzando sempre di più sulle assonanze tra i nomi delle compagnie.

L'ultimo caso segnalato è quello delle polizze Gan Assurance Iard, istituto assicurativo fantasma dal nome simile alla francese Gan Assurance S.A. Quest'ultima è abilitata all'esercizio in Italia, ma non nel ramo Rca; la prima, manco a dirlo, non è neanche iscritta tra le compagnie abilitate.

Il rischio è che alcuni automobilisti possano acquistare la polizza online, fidandosi della somiglianza del nome e non accorgendosi che si tratta di due società diverse (di cui una, molto probabilmente, neanche esiste). In caso di sinistro questa svista costerebbe tantissimo al guidatore poco accorto, che dovrebbe risarcire cifre da capogiro.

La soluzione è verificare la serietà (e l'esistenza) della compagnia prima di stipulare la polizza, attraverso il sito dell'Isvap o il call center dell'Istituto, che risponde al numero verde 800 486 661 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13.30.