Siamo in pieno esodo estivo e molti italiani si accingono a raggiungere le mete vacanziere. E' saltato (almeno per quest'estate) il presunto giro di vite sul Codice della strada.

In autunno, comunque, dovrebbero già entrare in vigore gli sconti per chi paga le multe subito e una certa tolleranza (che adesso manca) per chi carica molto i camper.

All'orizzonte resta poi un'ulteriore riforma del Codice, dopo quella di due anni fa (applicata oggi solo in parte), che dovrebbe introdurre anche il reato di "omicidio stradale" per chi causa un incidente mortale guidando sotto effetto di droghe o in grave stato di ebbrezza: questa controversa parte è ferma alla Camera dei Deputati, in attesa di approfondimenti.

Si è discusso molto sul reato di omicidio stradale e, tutt'ora, l'agomento non manca di suscitare polemiche anche in ambienti parlamentari. Ricordiamo, comunque, che l'Italia è uno dei paesi europei dove si verificano il maggior numero di sinistri mortali.