Come sappiamo la tanto discussa legge sulle Liberalizzazioni prevede, in materia di assicurazione auto, l'obbligo per
le compagnie di presentare ai clienti almeno tre diversi preventivi di società concorrenti.

L'Isvap, lo scorso 10 luglio, ha pubblicato lo schema di Regolamento della legge, dove in pratica viene precisato come attuare nel concreto la normativa (scarica il Regolamento Isvap). Entro il prossimo mercoledì (25 luglio) sarà possibile inviare all'Isvap osservazioni, proposte, commenti, domande e suggerimenti relativi al Regolamento, all'indirizzo regolamentoarticolo34@isvap.it. Ma andiamo a ricapitolare i due punti principali del Regolamento.

Per prima cosa il Regolamento sancisce l'obbligatorietà di fornire preventivi multipli per tutte le compagnie di assicurazione (tradizionali e on line) e gli intermediari. Per le compagnie che vendono direttamente è prevista la pubblicazione sui siti internet della possibilità di comparare le offerte di assicurazione auto tramite il servizio pubblico di comparazione "Tuopreventivatore".

Inoltre, il secondo punto fondamentale del Regolamento rende noti gli strumenti che potranno essere usati dalla compagnie per fornire preventivi multipli: le informazioni presenti sui siti delle compagnie assicurative; le informazioni risultanti dall'utilizzo del servizio di comparazione Isvap "Tuopreventivatore"; le informazioni dei servizi di comparazione costituiti e gestiti dalle associazioni degli intermediari.