I costi relativi al mantenimento dell'automobile sono oggi più che mai elevati (assicurazione auto, bollo e greggio) e il mercato auto sente la necessità di rinnovarsi e innovare. Per questo motivo è nata Yaris Hybrid, che arriva in questi giorni in tutte le concessionarie italiane Toyota, per permettere ai potenziali clienti la prova della nuova versione che unisce l'agilità della Yaris tradizionale alla efficienza del sistema Hybrid Synergy Drive. La nuova Yaris Hybrid, prevede emissioni di CO2 ai vertici della categoria (solo 79 g/km) e consumi molto contenuti che permettono di percorrere addirittura 32,3 km per litro nel ciclo urbano e 28,6 km in quello nel combinato.

Da notare, nel confronto con le normali Yaris, che la Hybrid - grazie alla riduzione delle dimensioni di ogni singola componente del sistema HSD e all'installazione di serbatoio e batteria sotto i sedili posteriori - dispone dello stesso spazio e della stessa capacita' di carico, pari a 286 litri.

Yaris Hybris ha un design studiato accuratamente e aerodinamico, con il frontale che riprende il concetto stilistico Under Priority e lo schema Keen Look riservato ai gruppi ottici con luci diurne a Led. Inoltre, si segnala il miglioramento del flusso dell'aria sia nel frontale che nella parte inferiore della scocca, gli inediti rivestimenti per il sottoscocca e i nuovi archi passaruota.

Gli interni della Yaris Hybrid si distinguono per le esclusive finiture di colore ''blu hybrid'' riservate agli elementi soft-touch del cruscotto e al tessuto dei sedili, oltre che per un'inedita illuminazione blu per il quadrante ibrido, per un pomello del cambio esclusivo e per la presenza dell'Hybrid Energy Monitor nel sistema Toyota Touch.