Due ultrasettantenni sono stati denunciati dalla Polizia Locale di Ciampino perché avevano trasformato una vecchia roulotte in un rimessaggio camper in un laboratorio di produzione di contrassegni falsi di assicurazione auto. Gli agenti e il Comando di Polizia Locale di Ciampino li hanno denunciati a piede libero. Il loro giro d'affari prevedeva l'acquisto di auto usate e la loro esposizione e rivendita lungo le vie ad alto scorrimento di traffico, in particolare via Appia Nuova, con l'apposizione di contrassegni di assicurazione auto contraffatti.

In seguito ad alcuni controlli sull'altà velocità, gli agenti si sono insospettiti vedendo diverse auto con il cartello vendesi e hanno accertato che le assicurazioni di tali vetture erano contraffatte. Le forze dell'ordine, quindi, hanno sequestrato le auto e quando i due anziani, pensando che fossero state rimosse per divieto di sosta, si sono presentati al comando, sono scattate le perquisizioni personali e domiciliari con la conseguente scoperta del laboratorio dove sono stati ritrovate diverse matrici di contrassegni di varie compagnie assicurative ancora da compilare e una macchina da scrivere con la quale uno dei due (ex geometra) modificava i contrassegni.

I due pensionati sono stati denunciati a piede libero e risultano ora indagati per i reati di falso, ricettazione e uso di tagliandi assicurativi falsi.