L'auto, si sa, è il mezzo preferito dagli italiani, così, anche quando si parte per le vacanze, spesso si vuole portare con sé la propria macchina o noleggiarne una per essere più comodi e per viaggiare in completa libertà.

Per chi decide di fare un viaggio nel Bel Paese, il consiglio, per non rischiare di avere spiacevoli inconvenienti in vacanza, è di controllare se si hanno assicurazione auto e patente validi. Se, invece, si decide di fare un viaggio all'estero è bene essere a conoscenza di quelli che sono i requisiti necessari per guidare l'automobile senza correre il rischio di multe e sanzioni.

Se ci si reca in un Paese Ue, ma anche in altri Paesi europei (ad esclusione della Federazione Russa) e in diversi Paesi extra-europei, la patente italiana è sufficiente, come basta anche la Rca rilasciata in Italia in tutti i Paesi dell'Unione. Se, invece, ci si reca in Paese extraeuropeo, è necessario richiedere il Permesso internazionale di guida ( Patente internazionale) in motorizzazione o produrre una traduzione giurata della propria patente nella lingua del Paese che si intende visitare.

Per quanto riguarda l'assicurazione auto, per i veicoli immatricolati in Italia che viaggiano in Paese non appartenente all' Unione è necessario essere in possesso della Carta Verde, cioè del certificato internazionale di assicurazione. Nella maggioranza dei casi le compagnie assicurative rilasciano la Carta Verde in modo gratuito insieme al certificato di assicurazione, mentre altre la consegnano su richiesta a fronte di un piccolo pagamento.

Non tutti gli Stati, però, aderiscono all'accordo sulla carta verde. In questo caso bisogna sottoscrivere delle assicurazioni auto specifiche e temporanee e che possono variare a seconda dello Stato. Queste polizze si possono acquistare direttamente all'ingresso del Paese e hanno una durata limitata che varia a seconda delle esigenze di ciascuno.