SuperMoney
NUMERO VERDE 800 032424

Costo assicurazione, l'Isvap irrigidisce i controlli

-

I premi relativi alle assicurazioni auto sono sempre più costosi. Per questo motivo l'Isvap ha intenzione di monitorare più severamente le compagnie.

immagini

Costo assicurazione auto troppo elevato per molti cittadini Controlli più severi

Il costo dell'assicurazione auto è diventato proibitivo per molti italiani e gli aumenti continuano a flagellare i consumatori anno dopo anno: è previsto un ulteriore incremento del 6% per l'Rca 2012. Per questi motivi, l'Isvap ha deciso di ampliare l'indagine effettuata trimestralmente presso le imprese al fine di rilevare l'andamento nel tempo delle tariffe applicate alle polizze assicurative.

In particolare, l'isvap ha deciso di aumentare a 11, dagli attuali 4, i profili tariffari utilizzati per il monitoraggio dei comportamenti delle compagnie in merito al mutamento dei costi delle polizza auto. L'associazione, in una nota, spiega: “L'ampliamento risponde allo scopo di aggiornare la rilevazione medesima per allinearla alle mutate condizioni del mercato a nove anni dalla sua introduzione periodica, tenuto conto dei cambiamenti normativi intervenuti (gli ultimi dei quali in ordine di tempo con il decreto liberalizzazioni), dell'evoluzione del parco veicolare e degli effetti indotti dalla medesima politica tariffaria sulle tipologie di clientela assicurata”.

L'Isvap, inoltre, aggiunge: “Le nuove modalità di rilevazione fanno data a partire dalla indagine riferita alle tariffe Rc auto in vigore al 1° Aprile 2012 oggetto della lettera circolare del 2 maggio consultabile sul sito www.isvap.it. In particolare la nuova indagine, che ha per oggetto 21 province, tiene conto nella rilevazione, sia della classe femminile di assicurati, in possesso di motocicli o di autovetture, sia di una maggiore disaggregazione dei dati per eta', sia di un maggior numero di tipologie di veicoli sotto copertura”.

Infine, l'associazione conclude: ''In tal modo le tradizionali categorie maschili di assicurati diciottenni e quarantenni vengono estese ad automobilisti di sesso femminile, mentre vengono introdotte due categorie di assicurati 55enni per due diverse tipologie di vettura. Le tariffe auto, sono comprensive degli oneri fiscali e parafiscali in vigore”.

TAG massimali rca , isvap , aumento assicurazione auto

Cosa ne pensi? Aggiungi un tuo commento