Mentre in questi primi mesi del 2012 si parla di liberalizzazioni e di possibili diminuzioni del premio dell'assicurazione auto, i dati relativi all'anno passato mostrano un quadro dominato dagli aumenti. Secondo i dati diffusi dall'osservatorio dell'Aiba (Associazione italiana broker assicurativi), il costo medio delle polizze auto per gli automobilisti italiani nel 2011 è aumentato del 3,7%. Un premio medio l'anno scorso è arrivato a costare circa 734 euro, superando quello medio del 2010 che era stato di 708 euro e che aveva visto un aumento del 12,2% rispetto all'anno precedente.

In particolare, dai dati dell'osservatorio Aiba è emerso che le assicurazioni on line sono aumentate più della media complessiva, con un incremento a due cifre dell'11,9%. Un premio medio di assicurazione on line è costato agli automobilisti circa 610 euro. Le compagnie tradizionali, invece, hanno registrato un aumento più contenuto, che si aggira intorno al 3,5%. Una polizza tradizionale è quindi arrivata a costare mediamente 745 euro.

Questi dati confermano la tendenza al rialzo del prezzo dell'assicurazione auto che si è registrata nell'ultimo anno. Nonostante gli aumenti, è evidente la maggiore convenienza delle compagnie dirette rispetto a quelle tradizionali. Anche se i rincari siano stati molto più alti per le assicurazioni on line, chi ha stipulato una polizza tramite il web si è generalmente trovato a pagare meno rispetto a chi nel ha sottoscritta una tradizionale.

Il web può essere anche uno strumento utile per scegliere la Rca più conveniente. Tutti gli automobilisti che vogliono risparmiare sull'assicurazione auto possono utilizzare il sito di SuperMoney che mette a confronto le migliori proposte di molte compagnie sul mercato, come Genialloyd, Zurich Connect, Genertel e molte altre.