Il Governo ha fatto della lotta contro l'evasione uno dei suoi cavalli di battaglia, così anche per i "furbetti" dell'assicurazione auto il 2012 si prospetta come un anno difficile. Per contrastare le truffe e individuare con maggior facilità i veicoli che circolano senza assicurazione auto o con una polizza fasulla, nel decreto sulle liberalizzazioni il Governo ha previsto la dematerializzazione del contrassegno dell'assicurazione auto. Questo vuol dire che il "foglietto" cartaceo che dimostra la validità della nostra assicurazione auto verrà sostituito con un documento elettronico, un chip, che permetterà ai dispositivi elettronici posti sulle strade di rilevare con maggiore facilità e frequenza i veicoli che non possiedo l'assicurazione auto.

Anche se per l'attuazione di questa norma dovranno passare almeno sei mesi dopo la Legge di conversione del Parlamento che deve dare il via libera al decreto, appare evidente come questo si possa considerare un secondo passo nella lotta contro le truffe, dopo le nuove norme previste dalla Legge di Stabilità entrate in vigore all'inizio dell'anno. In base all'articolo 4 inserito nella Legge di Stabilità, le fotografie scattate da telecamere elettroniche presenti sulle strade dal primo gennaio hanno valore legale per controllare la presenza e la validità dell'assicurazione auto dei veicoli circolanti nelle nostre strade. Le targhe delle auto rilevate verranno raccolte da una banca dati in grado di confrontare le proprie informazioni con i dati contenuti nel database dell'Ania (l'Associazione delle Imprese Assicuratrici). La validità o meno dell'assicurazione auto potrà quindi essere scoperta immediatamente dalle Forze dell'Ordine.

Il testo del decreto sulle liberalizzazioni, nell'articolo 31, comma 3 è venuto a confermare le norme della Legge di Stabilità: "la violazione dell'obbligo di assicurazione della responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli può essere rilevata, dandone informazione agli automobilisti interessati, anche attraverso i dispositivi, le apparecchiature e i mezzi tecnici per il controllo del traffico e per il rilevamento a distanza delle violazioni delle norme di circolazione […] attraverso i dispositivi e le apparecchiature per il controllo a distanza dell'accesso nelle zone a traffico limitato, nonché attraverso altri sistemi per la registrazione del transito dei veicoli sulle autostrade o sulle strade sottoposte a pedaggio".

In sostanza accadrà questo: per le rilevazioni da autovelox, telecamere per Ztl, apparecchi che rilevano le auto che transitano con semaforo rosso, il veicolo verrà individuato solo in caso di infrazione. Per quanto riguarda i Tutor, invece, le registrazione della targa può avvenire anche in caso di mancata infrazione. I Tutor, quindi, rappresenteranno il primo nemico di tutti coloro che gireranno senza assicurazione auto. Inoltre è da sottolineare il fatto che non c'è obbligo di contestazione immediata, per cui la multa può essere inviata direttamente a casa.

Tutti coloro che ancora girano senza assicurazione auto, è bene che provvedano al più presto a sottoscriverne una. Se si vuole cercare di risparmiare, una buona conoscenza del mercato può essere molto utile. Il servizio di SuperMoney in questo senso può aiutare nella scelta, perché mette a confronto le assicurazioni on line e tradizionali di molte compagnie sul mercato come Quixa, Genertel e molte altre.