L'assicurazione auto continua a far parlare di sé, ma le informazioni che arrivano sono tutt'altro che confortanti. Il 2011 è stato un anno da dimenticare per tutti gli automobilisti: i rincari hanno infatti riguardato un po' tutte le spese relative al mantenimento dell'auto e sono stati particolarmente pesanti nel settore dell'assicurazione auto e in quello dei carburanti.

Nella scontentezza generale per questi aumenti spropositati della Rca, ciò che ha suscitato ancora maggiore risentimento tra gli automobilisti è stato soprattutto l'evidente divario nei prezzi dei premi di assicurazione auto delle compagnie del Sud rispetto a quelli del Nord. Secondo un'indagine di Altroconsumo, Napoli è la città in cui il costo dell'assicurazione auto risulta maggiore: il premio che un automobilista 40enne si trova a pagare è aumentato del 4% solo nell'ultimo anno, mentre quello di un 35enne è cresciuto addirittura del 9,20%, a fronte di un tasso di inflazione pari all'1,5%. Anche a Nord l'assicurazione auto è aumentata, ma la situazione è sicuramente migliore rispetto al Sud: un automobilista 40enne milanese ha visto crescere il suo premio di 1,33 punti percentuali, mentre un 35enne di 0,38 punti.

La grande differenza nei prezzi dei premi di assicurazione auto tra Nord e Sud non può più essere giustificabile con il fatto che nel Meridione si verificano più sinistri, per questo Federconsumatori ha promosso una campagna di firme contro questo ingiusto atteggiamento. Il Movimento "Mò Bast!" ha visto raggiungere più di 73 mila sottoscrizioni e ha avuto un importante risultato con l'approdo a Bruxelles presso la Commissione Petizioni,dove è stato denunciato il grave problema del divario delle assicurazioni auto tra Nord e sud Italia. Un altro fattore che influenza negativamente il settore dell'assicurazione auto al Sud, portando a un aumento delle tariffe, è la scarsa concorrenza tra le compagnie assicurative nel Meridione e la politica di molte società che tendono ad assicurare solo gli automobilisti "più virtuosi".

Nella speranza che il 2012 non sia caratterizzato da aumenti così alti nel settore dell'assicurazione auto, la cui spesa è molto rilevante per il bilancio delle famiglie, chi ha bisogno di sottoscrivere un'assicurazione auto deve cercare di avere una panoramica generale dei prezzi sul mercato per cercare di risparmiare sul costo del premio. Per fare una comparazione tra le offerte di assicurazione auto tradizionali e di assicurazioni on line il sito di SuperMoney può essere molto utile, perché confronta le proposte di molte compagnie del settore.