Non si ferma la lotta per combattere il caro assicurazione auto da parte dell'ISVAP. Le ultime proposte arrivano dal presidente dell'Istituto Giancarlo Giannini che, nel corso dell'audizione in commissione Industria in Senato di qualche giorno fa, ha chiesto di rendere obbligatorio il consulto della banca dati dei sinistri dell'ISVAP nel momento del controllo e della verifica degli incidenti automobilistici più complessi, quelli cioè dove si sono riscontrate lesioni a persone o decessi.

Il Presidente ha avanzato questa proposta per cercare di arginare l'importante problema delle frodi, che va a pesare sulle tasche di tutti coloro che devono stipulare un'assicurazione auto. Insieme a questa proposta Giannini ha anche annunciato la nascita di un'Antifrode assicurativa ora al vaglio del Senato: un ulteriore strumento contro le frodi, ma comunque non sufficiente, da solo, a risolvere il problema. Per un calo delle tariffe che potrebbe arrivare a raggiungere anche il 18%, secondo Giannini, è necessario "uno sforzo dedicato all'efficienza", supportato da una riforma che riguardi il settore dell'assicurazione auto nel suo complesso e che segua i progetti già avanzati dall'ISVAP, come la modifica del sistema bonus/malus "che è in fase avanzata", che si baserà sul modello francese con l'eliminazione di classi di merito parallele da parte delle singole compagnie.

Secondo quanto previsto dal decreto legge Antifrode assicurativa, l'obbligo del consulto alla banca dati ISVAP dovrebbe essere anche associato a "correlati meccanismi sanzionatori", che dovrebbero quindi prevedere sanzioni più severe per tutti coloro che commettono delle frodi sull'assicurazione auto. Il presidente dell'ISVAP ha inoltre parlato della condizione generale del settore assicurativo, affermando che per ora la situazione, nonostante le difficoltà, appare sotto controllo.

Per quanto riguarda il campo della Rc auto, nell'attesa di vedere i risultati di questi provvedimenti, gli automobilisti possono utilizzare il servizio di confronto di SuperMoney, che li aiuta a scegliere l'assicurazione tradizionale o l'assicurazione on line più conveniente rispetto alle proprie esigenze.