Cambiare assicurazione auto vuol dire risparmiare. Per gli italiani conviene, allo scadere della propria polizza rc auto, non mantenere la propria compagnia assicurativa e cercare tra le proposte più vantaggiose sul mercato. A differenza degli automobilisti svizzeri che, secondo un sondaggio di bunus.ch, sono generalmente fedeli alla compagnia assicurativa di fiducia, gli italiani tendono a voler cambiare la loro compagnia assicurativa e a stipulare, di anno in anno, contratti di assicurazione auto con società sempre diverse. Questa tendenza si spiega per un semplice motivo: il rinnovo del contratto con la propria compagnia spesso non conviene e guardandosi intorno è possibile trovare offerte più vantaggiose.

Dato che la parola d'ordine per gli italiani in questo periodo è risparmiare, il cambio del contratto di assicurazione auto appare più che una semplice tendenza, ma una pratica consigliabile per chi deve rinnovare la propria polizza in scadenza. L'automobilista, nel momento in cui l'assicurazione sta per scadere, dovrebbe cercare altre offerte prima di rinnovare il contratto con la propria compagnia. Nel caso in cui trovi una proposta di assicurazione auto più conveniente, se il contratto prevede un tacito rinnovo, dovrà inviare la disdetta 15 giorni prima che avvenga la scadenza; se non è previsto il tacito rinnovo, l'assicurazione auto deve essere rinnovata di anno in anno e quindi c'è la possibilità di scegliere se farlo o meno con la stessa compagnia.

Grazie alla notevole crescita si assicurazioni on line, il cliente può dare uno sguardo al mercato delle polizze rc auto in maniera comoda e veloce, cercando l'assicurazione auto più economica. Non a caso il numero delle assicurazioni auto stipulate on line dagli italiani è in forte aumento negli ultimi anni: un buon modo per contrastare il caro rc auto che pesa sempre più sulle spalle dei consumatori.