Attenzione, attenzione: pericolo per tutti gli automobilisti in ascolto. Da quest'estate il tutor registrerà chi non ha pagato l'rca. Ma siamo sicuri che tutti sappiano cosa sia il tutor? Un'indagine condotta dal Centro Studi e Documentazione Direct Line evidenzia che un italiano su 5 ignora di cosa si tratti. Ma non è tutto. Il 4% crede che il tutor sia un casellante, il 7% è convinto che sia una frequenza radio d'informazione automobilistica e un altro 7% pensa sia una persona delegata all'assistenza degli automobilisti nelle aree di sosta. Un ironico misunderstanding che potrebbe costare caro a quei guidatori distratti che non hanno pagato l'assicurazione auto.

A rischiare maggiormente le penali per il mancato pagamento dell'rc auto sarebbero le donne e i giovani i più confusi in merito alla funzione del tutor. L'ignoranza automobilistica si fa sentire nonostante il tutor, sistema per monitorare la velocità media sostenuta dalle automobili in un determinato tratto, sia attivo dal 2005 su quattro tratte della rete autostradale.

Chi ha ancora le idee confuse farebbe bene a prendere ripetizioni prima di mettersi in viaggio alla volta di mari e monti: la Polizia Stradale ha annunciato che proprio in questi mesi estivi i tutor saranno collegati con le banche dati delle assicurazioni e con quelle della Motorizzazione per scoprire chi non è in regola con il pagamento dell' Rc auto. Se non avete ancora rinnovato la polizza Rc auto potete avvalervi del servizio di confronto preventivi assicurazioni rc auto offerto da SuperMoney, grazie al quale è possibile valutare e scegliere la polizza più adatta alle proprie esigenze. Inoltre, fino al 31 luglio, chi compra una polizza Rc Auto sul portale e coinvolge un amico nella promozione avrà in regalo 50 euro di buoni benzina.

'La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo la citazione della fonte e l'attivazione di un link di riferimento'.