Un'indagine condotta dal Servizio Politiche Territoriali della UIL rivela che nel corso del 2011 l'imposta sulla assicurazione rc auto, per effetto degli aumenti dell'aliquota decisi da 29 province, salirà mediamente dell'1,1% rispetto allo scorso anno. Lo studio evidenzia che per gli automobilisti residenti nelle province di interesse (vedi notizia precedente), tra cui sette capoluoghi di regione (Bologna, Ancona, L'Aquila, Milano, Venezia, Catanzaro, Perugia), l'aggravio per l'assicurazione rc auto corrisponderà al 3,4%, pari a 42,00 euro. Guglielmo Loy, segretario confederale della UIL, ha affermato che gli aumenti sottolineati dalla ricerca in merito alle delibere relative alle aliquote di questa imposta nelle 86 province delle regioni a statuto ordinario, sono "una novità introdotta con uno dei decreti attuativi del federalismo fiscale e, in particolare, quello riguardante il fisco regionale e provinciale". " Fino ad oggi - ha aggiunto - non era possibile per le amministrazioni provinciali aumentare l'imposta fissata al 12,5%. Da quest'anno, invece, le province possono aumentare o diminuire le aliquote dell'imposta dell' assicurazione rc auto fino al 3,5%". Inoltre, ha concluso Loy: "l'imposta assicurazione rc auto da sola, con oltre 1,8 miliardi di euro, rappresenta il 40,9% del totale delle entrate proprie delle Province, che ammontano ad oltre 4,4 miliardi di euro. In particolare, riporta l'indagine Uil, ''26 province hanno aumentato l'aliquota del 3,5%, due del 3% e una del 2,5%, mentre tutte le restanti hanno mantenuto inalterata l'aliquota al 12,5%. Con tali rialzi il gettito aumenta complessivamente di 20 milioni di euro''. Considerando gli aumenti previsti per le polizze auto è bene valutare con attenzione i migliori preventivi assicurazioni rc auto avvalendosi di strumenti come quello offerto da SuperMoney, che consente di confrontare le offerte di 18 compagnie e risparmiare fino a 500 euro sull'assicurazione auto.

'La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo la citazione della fonte e l'attivazione di un link di riferimento'