Novità per il settore RC auto: Il 1° gennaio 2011 entrerà in vigore il provvedimento ISVAP n.209, che consentirà alle compagnie di assicurazione auto di accedere ad un database dei sinistri.

Questa banca dati, che al momento immagazzina 50 milioni di sinistri, sarà un sistema automatizzato in grado di schedare tutti i sinistri e un utile strumento per sventare le truffe ai danni delle compagnie. Registrerà le targhe dei veicoli coinvolti in incidenti e qualora una targa compaia per più di 2 incidenti nell'arco dei 18 mesi si potrà passare e fondare il sospetto di frode.

Ma i casi di cui sospettare sono svariati: se la richiesta di risarcimento per un incidente è stata formulata con un ritardo di 6 mesi; risulta che veicolo sia stato distrutto in seguito ad un sinistro; se i danni al veicolo non coincidono con la dinamica dell'incidente; se un incidente è avvenuto nei 5 giorni successivi alla data scadenza della polizza o negli ultimi 15 giorni in cui questa era ancora attiva.

Il presidente dell'Ispav Giannini dichiara che " il sistema funzionerà, perché e' nell'interesse del mercato e credo che le compagnie collaboreranno. Non fa piacere garantire l'equilibrio finanziario aumentando le tariffe".
Si spera dunque che i costi delle polizze auto scendano, permettendo all'Italia di allinearsi ai prezzi europei, dato che attualmente le tariffe Rc auto italiane sono in media più care di quelle degli altri paesi europei.

Confronta con Supermoney i prezzi delle polizze auto e assicura la tua auto risparmiando.

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il riferimento alla fonte e all'attivazione di un link di riferimento.