SuperMoney
0236571853

Da rete fissa
800 032424

Da rete mobile
0236571853

Lun-Ven • 9-13/15-19

Conoscere la propria assicurazione auto

-

Per tutti gli automobilisti è importante conoscere come funziona la propria assicurazione auto per sapere se è conveniente o meno.

immagini

L'RC auto (Responsabilità Civile Autoveicoli) è una polizza assicurativa obbligatoria che ogni proprietario di un veicolo a motore deve stipulare per risarcire eventuali danni causati a terzi durante la circolazione. In quanto obbligatoria, per chi viaggia senza assicurazione auto è prevista una sanzione fino a € 2.754,15 oltre al risarcimento dei danni in caso di incidente.


Una volta scelta la propria compagnia di assicurazione dopo attente analisi e confronti, la stipula dell'assicurazione auto è documentata da un contrassegno che viene esposto in modo visibile all'esterno del veicolo e dal certificato di assicurazione che deve essere esibito sotto richiesta delle autorità. Tramite il pagamento dell'RC auto il guidatore è assicurato contro i danni provocati a terzi, quindi in caso di sinistro, sarà l'assicurazione a risarcire i danni fisici o materiali causati dal veicolo assicurato nei limiti del massimale, ossia della somma indicata in polizza.

La legge ha fissato un minimo dell'importo del massimale pari a € 774.685,35; in caso di danni maggiori a questa cifra, sarà l'assicurato a dover risarcire il maggior danno. Per questo motivo è possibile aumentare il massimale pagando un premio annuale più alto, il quale può essere calcolato solo attraverso stime basate sulle evidenze statistiche degli anni precedenti.

L'ammontare del premio varia in proporzione all'intensità del rischio. Le variabili che, combinate tra loro, determinano la tariffa del premio sono:

  • potenza del veicolo
  • provincia o comune di residenza dell'assicurato
  • massimali di garanzia ed età del proprietario
  • sesso
  • anzianità di patente
  • classe bonus malus.


L'assicurazione auto stipulata è valida fino a 15 giorni dopo la sua naturale scadenza. Se non si effettua il pagamento del premio annuale entro questo limite di tempo, il proprio veicolo è scoperto da assicurazione, quindi in caso di sinistri l'assicurazione non risponderà per i danni provocati.

Esistono anche delle garanzie accessorie o A.R.D. (auto rischi diversi), la cui stipula è assolutamente facoltativa, quindi sia il contraente che le compagnie assicurative possono rifiutare queste coperture. Tra le garanzie accessorie più usate rientrano furto (risarcimento dei danni causati da furto totale o parziale del veicolo assicurato) e incendio (risarcimento per danni causati da incendio a veicoli fermi o in movimento), infortuni del conducente, atti vandalici, kasko.
In caso di insoddisfazione della polizza RC auto stipulata, è possibile sciogliere il contratto con una compagnia di assicurazione a seconda che si preveda o meno il tacito rinnovo.

Se la polizza prevede il tacito rinnovo, si deve inviare una comunicazione di disdetta tramite raccomandata con ricevuta di ritorno almeno 30 giorni prima della scadenza della polizza o secondo i tempi previsti dal contratto. Se il contratto prevede la possibilità per la compagnia di assicurazione di comunicare la variazione del premio da pagare con la sola affissione della comunicazione nella bacheca dell'agenzia, è allora possibile dare disdetta fino a 15 giorni dopo la scadenza della polizza. Se la compagnia d'assicurazione comunica un aumento del premio superiore al tasso di inflazione programmato, la disdetta può decorrere dalla data in cui si è venuti a conoscenza dell'eccessiva variazione del premio, a prescindere dalla scadenza della polizza.

Tre giorni prima della scadenza della polizza disdetta, la compagnia di assicurazione è obbligata a rilasciare l'Attestato di Rischio (il documento che permette di usufruire della stessa classe bonus/malus maturata con la vecchia assicurazione).

Se invece il contratto di assicurazione non prevede il tacito rinnovo, non è necessario inviare nessuna comunicazione in quanto il contratto decade automaticamente alla sua scadenza.

Per
scegliere la propria assicurazione o magari cambiarla, sarebbe utile iniziare a confrontare la propria assicurazione con altre Compagnie, magari anche con le assicurazioni online.

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il riferimento alla fonte e l'attivazione di un link di riferimento

Cosa ne pensi? Aggiungi un tuo commento


Vuoi rimanere sempre aggiornato?