Carta Verde: l'assicurazione per i viaggi all'estero

Scopri cosa pensa la community:
Leggi le opinioni
Ti siamo stati utili?
Raccomandaci su Google

Cos’è la Carta Verde dell’assicurazione?

Se hai in programma un viaggio all’estero in auto, a prescindere dalla sua durata, devi innanzitutto capire come essere in regola con  l’assicurazione auto. A seconda del Paese di destinazione potrebbe infatti essere necessario portare con sé la cosiddetta Carta Verde, conosciuta anche come Foglio Verde.

La Carta Verde è il certificato di assicurazione internazionale, che garantisce la copertura per l’Rca anche in un Paese diverso da quello di immatricolazione del veicolo, rimanendo in regola con la normativa del Paese di destinazione. Sul documento sono  infatti riportati i Paesi in cui l’assicurazione sottoscritta in Italia ha comunque validità.

Con il Foglio Verde potrai quindi guidare all’estero con la certezza di essere coperto nel caso in cui dovessi provocare un piccolo incidente con danni a cose o persone.

 

 

Dove non serve la Carta Verde

In alcuni Paesi, in special modo quelli che fanno parte dell’Unione Europa, potrai guidare senza Carta Verde all’estero, semplicemente portando con te il certificato di assicurazione.

La tua polizza italiana sarà comunque valida, anche senza Foglio Verde, nei seguenti Paesi:

  • Andorra
  • Austria
  • Belgio
  • Bulgaria
  • Cipro
  • Croazia
  • Danimarca
  • Estonia
  • Finlandia
  • Francia
  • Germania
  • Gran Bretagna
  • Grecia
  • Irlanda
  • Islanda
  • Lettonia
  • Liechtenstein
  • Lituania
  • Lussemburgo
  • Malta
  • Norvegia
  • Olanda
  • Polonia
  • Portogallo
  • Repubblica ceca
  • Repubblica Slovacca
  • Romania
  • Serbia
  • Slovenia
  • Spagna
  • Svezia
  • Svizzera
  • Ungheria

Torna su

 

Quando serve la Carta Verde

Se hai intenzione di recarti in auto in uno dei seguenti Paesi dovrai obbligatoriamente avere con te la Carta Verde per guidare all’estero in sicurezza:

  • Albania
  • Azerbaigian
  • Bosnia e Erzegovina
  • Bielorussia
  • Iran
  • Israele
  • Marocco
  • Moldavia
  • Macedonia
  • Montenegro
  • Russia
  • Tunisia
  • Turchia

In ogni caso, tieni presente che le singole imprese assicurative hanno la facoltà di escludere la garanzia per determinati Paesi extra SEE (Spazio Economico Europeo) a propria discrezione, semplicemente barrando la relativa casella sul foglio verde dell’assicurazione.

Torna su

 

La Carta Verde va tenuta in auto?

Se hai in programma di recarti in macchina in uno degli Stati che ti abbiamo appena elencato, allora devi sapere che è obbligatorio avere la Carta Verde in auto. Conservane quindi una copia cartacea nel portaoggetti, pronta da esibire in caso di controllo o sinistro.

Torna su

 

Dove si richiede la Carta Verde

Per ottenere la Carta Verde ti basta richiederla presso la tua compagnia di assicurazione auto, che la rilascia sotto la responsabilità dell’Ufficio Nazionale di Assicurazione del Paese d’immatricolazione. Dovrai quindi contattare il servizio clienti della società, che provvederà poi alla spedizione di una copia cartacea del documento.

Alcune compagnie forniscono la Carta Verde insieme alla polizza senza costi aggiuntivi, mentre altre possono richiedere un piccolo contributo per la sua concessione, come se fosse un’estensione del contratto già stipulato. 

La validità della Carta Verde ha la stessa durata del contratto assicurativo sottoscritto con la compagnia.

Torna su

 

Numero Carta Verde: dove si trova?

Nello sfortunato caso in cui dovessi rimanere coinvolto in un incidente all’estero, sulla comunicazione di sinistro alla compagnia assicurativa dovrai indicare il numero della Carta Verde. Questo codice è associato al numero di polizza e puoi trovarlo nella parte alta del certificato di assicurazione.

Torna su

 

La Carta Verde è obbligatoria?

Il Foglio Verde non è l’unica soluzione per circolare all'estero. Qualora non si intendesse sottoscriverla si potrebbe comprare una polizza temporanea direttamente alla frontiera, considerando però che i suoi costi sono più elevati rispetto a quelli della Carta Verde. 

Tutti i Paesi esclusi dai precedenti elenchi non riconoscono la validità della Carta Verde, pertanto la circolazione in questi Stati è soggetta all'emissione obbligatoria di una polizza alla frontiera.

 

Chi ha cercato questo contenuto ha cercato anche

Leggi tutti i commenti