BMW

Scopri cosa pensa la community:
Leggi le opinioni
Ti siamo stati utili?
Raccomandaci su Google

BMW: la casa automobilistica raccontata da SuperMoney

BMW, sigla di Bayerische Motoren Werke, nasce nel 1916 a Monaco di Baviera grazie a Karl Friedrich Rapp, ingegnere con qualche esperienza di motorista. Inizialmente si producono aeromobili, poi freni per il trasporto ferroviario. E’ solo a partire dal 1919 che si pensa di progettare il primo motore per uso civile, e quindi viene realizzata la prima moto, Victoria.

La prima automobile

Solo dieci anni dopo la produzione di Victoria, BMW decide di mettere sul mercato la prima automobile, un’utilitaria studiata sul modello della britannica Austin Seven. Presto però il target cambia, e si cominciano a produrre modelli come BMW 320 e BMW 326, destinati ad una clientela più abbiente. La vena sportiva del marchio bianco e blu arriva al suo culmine negli anni 80, quando BMW comincia a produrre automobili per la Formula 1.

I modelli oggi

Oggi BMW produce una gamma di automobili con prestazioni elevate, motori estremamente affidabili e sistemi elettronici di qualità che soddisfano i clienti più esigenti. Si passa dalla Serie 1, automobile giovane e sportiva, alla più ricercata Serie 7. Ci sono poi i SUV della serie X, la Roadster coupé Z4 e la serie M, che propone automobili ad altissime prestazioni che ereditano il DNA dal mondo delle corse.

Ibride e plug in

Dal 2011 BMW ha cominciato ad impegnarsi nella produzione di auto ibride e plug in, per soddisfare i bisogni degli automobilisti che vogliono un’auto di lusso ma sono anche attenti alle soluzioni eco. La i3 ad esempio, 100% elettrica, è studiata per districarsi nel traffico cittadino. La BMW ActiveHybrid 3, invece, sposa lusso, dinamicità e tecnologia ibrida. 

Leggi tutti i commenti