Disdire assicurazione auto

Scopri cosa pensa la community:
Leggi le opinioni
Ti siamo stati utili?
Raccomandaci su Google

Come disdire la polizza auto?

Disdire la polizza auto e cambiare compagnia assicurativa è diventato molto più semplice grazie all’introduzione e all’attuazione di nuove procedure. Resta invece invariato l’obbligo di circolare esclusivamente a bordo di veicoli dotati di un regolare contratto di assicurazione auto, anzi in questo caso i controlli e le sanzioni previste per i trasgressori sono diventati negli ultimi anni ancora più severi e frequenti.

Se quindi sei insoddisfatto della tua compagnia e desideri annullare il contratto per l’assicurazione auto dovrai semplicemente attendere lo scadere della polizza e poi passare alla nuova compagnia prescelta, senza l’obbligo di fornire una comunicazione ufficiale di disdetta alla precedente compagnia. 

Infatti con l’approvazione del Dl n.170-bis del Codice delle assicurazioni private è stata abolita la clausola del tacito rinnovo che prevedeva l'accettazione implicita e quindi il rinnovo automatico dell'assicurazione auto. Con il decreto legge è stato inoltre stabilito che la durata massima per l’assicurazione auto non può superare i 12 mesi, quindi in caso di cambio della compagnia assicurativa i tempi di attesa sono relativamente limitati.

 

Cosa bisogna fare per disdire l’assicurazione auto?

Se sei insoddisfatto della tua compagnia assicurativa e dei servizi offerti o pensi di pagare una polizza assicurativa annua troppo elevata, allora è arrivato il momento di cambiare. Grazie alle novità normative introdotte da dicembre 2012, le procedure previste per il cambio e per il rinnovo dell’assicurazione auto si sono ulteriormente semplificate. Unica condizione per passare ad una nuova compagnia assicurativa è infatti attendere pazientemente la scadenza della polizza, che per legge non potrà superare i 12 mesi.

Nell’attesa che arrivi questa scadenza potrai però guardarti intorno e valutare l’ampia offerta del mercato assicurativo. In questi casi ti consigliamo di analizzare le proposte di varie compagnie, valutando non solo i costi, ma anche le condizioni ed eventuali servizi offerti, come ad esempio le garanzie accessorie o l’assistenza stradale, un servizio garantito non solo al conducente ma anche agli altri passeggeri a bordo e accessibile sia in caso di incidente che di malessere.

Allo scadere del periodo di copertura previsto dal vecchio contratto assicurativo non dovrai fare altro che rivolgerti alla nuova compagnia e comunicare la tua intenzione di sottoscrivere una nuova polizza. In questo caso sarà la nuova compagnia assicurativa ad indicarti tutte le modalità e le procedure previste per l’apertura di un nuovo contratto assicurativo.

 

Come si fa ad attivare una nuova polizza assicurativa?

Per attivare un nuovo contratto non dovrai fornire alcuna spiegazione alla vecchia compagnia assicurativa, o inviare una comunicazione di disdetta ufficiale e nemmeno rispettare i termini di preavviso. Per sottoscrivere la nuova polizza non dovrai neanche fornire l’attestato di rischio in formato cartaceo. Infatti dal 1° luglio 2015 questo documento è disponibile anche in formato elettronico accedendo direttamente al database gestito dall’ANIA, Associazione Nazionale delle Imprese Assicuratrici, sotto il controllo dell’IVASS.

Se però l’attestato di rischio non è disponibile online almeno entro 30 giorni prima della scadenza della vecchia polizza ti suggeriamo di contattare subito la compagnia e di segnalare la questione. A tal proposito ti ricordiamo che l’attestato di rischio è un documento molto importante perché riassume la storia dell’automobilista nel corso degli ultimi cinque anni, riportando nello specifico:

  • il numero degli incidenti subiti e causati;
  • la classe di merito di provenienza, di assegnazione e di conversione universale (CU);
  • tutti i dati relativi all’intestatario della polizza, al veicolo e alla compagnia assicurativa.

Una volta scelta la nuova compagnia assicurativa dovrai però ricordarti di pagare la nuova polizza auto entro la scadenza prevista del vecchio contratto. In questo modo avrai la certezza di essere sempre coperto e quindi di circolare con un veicolo assicurato. Con questa semplice accortezza potrai quindi evitare di pagare multe salate e pesanti sanzioni in caso di controlli da parte delle Autorità. 

 

Disdire l'assicurazione auto prima della scadenza è possibile?

Come abbiamo detto, disdire l'assicurazione auto prima della scadenza non è possibile in linea di massima. Tuttavia, è possibile in caso di furto, vendita o rottamazione dell'auto. Quando si verifica una di queste situazioni, puoi chiedere la disdetta della polizza Rca e il relativo rimborso alla propria compagnia. Il contratto viene quindi annullato e decadono, per entrambe le parti, tutti i diritti e i doveri a esso collegati. Al contraente è rimborsato l’importo corrispondente ai giorni di copertura assicurativa non ancora goduti.

Leggi tutti i commenti