Come abbreviare tempi di risarcimento

Scopri cosa pensa la community:
Leggi le opinioni
Ti siamo stati utili?
Raccomandaci su Google

Abbreviare tempi risarcimento

Quando si viene coinvolti in un sinistro, le procedure per ottenere il rimborso dalla compagnia di assicurazione auto possono protrarsi a lungo. Per abbreviare i tempi del risarcimento, dovuto dall’assicurazione per un incidente, ci sono tre possibilità:

  • Risarcimento in forma specifica. Si tratta di una clausola che obbliga il contraente a rivolgersi alle officine convenzionate con la propria compagnia in caso di sinistri, in cambio di tempi più ristretti per il rimborso. Questa condizione dev'essere stabilita al momento della stipula della propria polizza. 
  • Risarcimento diretto. È la procedura introdotta nel 2007 dall’Ivass, che prevede che sia la propria compagnia di assicurazione auto a provvedere subito al rimborso del danno, per poi essere risarcita dalla compagnia del conducente con colpa.
  • Officine convenzionate con le compagnie. Possono essere contattate direttamente, dopo il sinistro, su indicazione della propria assicurazione, anche se non si è stipulata la clausola del risarcimento in forma specifica. Ovviamente questo contribuisce ad abbreviare i tempi del risarcimento, ma non quanto il risarcimento diretto e, soprattutto, quello in forma specifica.

Da ricordare

Anche la compilazione del modulo di constatazione amichevole può accorciare i tempi del risarcimento. Per i danni alle cose o alle persone, il tempo necessario sarà al massimo di 30 giorni nel caso in cui sul documento siano state apposte entrambe le firme. In caso di mancato accordo tra le parti, invece, la liquidazione del sinistro avverrà dopo 60 giorni.

Leggi tutti i commenti